mercoledì 26 giugno 2013


Questa sera parteciperò al programma:

dalle 20,30 alle 21.30 
con Claudio e Gianni
Interviste, eventi, canzoni dal mondo dei Cosplay

RADIO DIMENSIONE MUSICA
Ascolta in FM 103.1 - 88.5 - 100.8 - WEB

Sintonizzatevi per ascoltare la mia intervista in diretta! :)

lunedì 24 giugno 2013

Frammento rubato alla morte...



Benché non fosse il nostro primo bacio, il groviglio di sensazioni che mi volteggiavano nello stomaco non cambiava. Non diedi peso a nessuna di loro, respirai solo quell’attimo, quel frammento rubato alla morte. In quel preciso istante compresi perché avevo dimenticato, capii quanto poteva essere doloroso lasciarlo andare e quanto doveva essere stato penoso rivederlo nei miei sogni.



mercoledì 19 giugno 2013

E poi ti senti morire.

Ci sono quei giorni in cui vorresti solo scappare. Mandare tutto a quel paese e, semplicemente, andartene. Quei giorni in cui ogni cosa appare complicata e in cui tutti ti sembrano ingiusti. Scopri che i conoscenti che credevi “quasi amici” non ricambiano il sentimento, scopri di essere troppo vecchia per essere inclusa in determinate attività o, forse, troppo brutta e noiosa.
Oggi è uno di quei giorni e il desiderio più grande è sparire, lasciare tutto.
Mentre guardavo i camerieri, a pranzo, li invidiavo. Prendere l’ordinazione, recuperare il piatto, consegnare. Tutto lì. Non sto dicendo che il lavoro di cameriere non sia complesso, sicuramente, come tutte le professioni, avrà delle difficoltà. Ma una volta fuori... hai la tua vita. Nessuno ti manda sms a notte fonda per chiedere delucidazioni sul lavoro. Non devi implorare la gente perché venga a mangiare lì, semplicemente entrano, se ne hanno voglia. Non devi nemmeno pensare alla gestione del locale... soltanto eseguire.
Ah, che bello sarebbe. Eseguire e basta, senza responsabilità.
Non ci credo davvero. So che, per me, un lavoro simile diventerebbe opprimente come una gabbia, ma oggi sarebbe bello. È una di quelle giornate in cui non basterebbe tutto il gelato del mondo a tirarmi su di morale, una di quelle in cui vorrei rimanere a letto e spegnere tutto.
Purtroppo, i problemi si accumulerebbero e mi aggredirebbero il giorno seguente, senza avere nemmeno il tempo di agire per fermarli.

Se non voglio morire davvero, questa situazione deve assolutamente cambiare.

mercoledì 12 giugno 2013

Pronti per Riccione?

 

Dal 16 al 23 giugno mi troverete al Riccione Book Festival: una vacanza che unisce divertimento, cultura e buon cibo. La manifestazione è aperta a chiunque arrivi da lontano e voglia acquistare il pacchetto vacanza (clicca qui per info), ma anche per chi abita in zona: si potrà, infatti, assistere a una serie di eventi gratuiti.
Grazie alla collaborazione con SELECTED SelfPublishing, PerfectDay.it , L’Hotel Astra e il Bagno n. 105 di Riccione, troveranno spazio tanti eventi dedicati agli autori self come me. 

Il programma delle attività sarà molto vario, ogni giorno si potranno provare esperienze nuove. Ecco gli eventi a ingresso libero (sarò presente, gentilmente ospitata dalla direzione, tutti e sette i giorni e gli eventi segnati in rosso saranno quelli tenuti da me):


• Lunedì 17 giugno h. 21,30 Bagno n.105 a Riccione •
“Racconti sotto le stelle”
Incontro con la scrittrice Lorena Laurenti, autrice della saga romance fantasy “TRI”.

• Martedì 18 giugno h. 21,30 hotel Astra a Riccione •
Incontro con l'autrice di “La maledizione di Ondine”: il mondo urban fantasy visto con gli occhi di Valentina Barbieri.

• Giovedì 20 giugno h. 18,00 •
Un tè con Marina Ripa di Meana che presenterà il suo ultimo libro “Invecchierò ma con calma” .

• Giovedì 20 giugno h. 21,30 Bagno n.105 a Riccione •
“Festa del solstizio d’estate”
Incontro con la scrittrice Anita Borriello, autrice di “Brûlant”.

• Venerdì 21 h. 6,30 Bagno n.105 a Riccione •
“Psycowriting & Meditation”
Meditazione all’alba in riva al mare, alla scoperta delle tue emozioni attraverso la scrittura.


• Venerdì 21 h. 21,30 hotel Astra a Riccione •
Un racconto, cinque autori: il libro a cinque mani “Elements Tales”, presentato da Anita Borriello.

• Sabato 22 h. 18,00 hotel Astra a Riccione •
Aperitivo letterario con l’autore Gianluca Ranieri Bandini e il suo libro: “Il tamburo del Giorno Africano”.









In caso di maltempo, tutti gli eventi previsti al bagno n.105 verranno spostati all’Hotel Astra, in Via G. D’Annunzio n. 51 a Riccione.


Per avere maggiori informazioni e leggere il programma completo per gli ospiti, cliccate qui: http://www.riccionebookfestival.it/


Vi aspetto per conoscervi di persona! :D

domenica 9 giugno 2013

Il mio nome è... nuovo episodio online!


"Alcuni flashback appaiono confusi: Giovanna e Raffaella che mi trascinano in una camera, una camicia da notte con gli orsetti, un uomo seminudo e affannato che tenta di ammazzarmi con un coltellaccio da cucina. C’è qualcosa in tutta quella visione di decisamente fuori posto."

"Il mio nome è..."
Episodio 8


sabato 8 giugno 2013



"Al bianco si sovrapposero altri colori; oro, sabbia e avorio tingevano le nuvole più alte. Il cielo aveva una consistenza insolita: come in un quadro di Monet, non esisteva il nero assoluto, colori e ombre pulsavano di luce. Stavo uscendo dal mio mondo per entrare nel suo. Nell’aria aleggiava una melodia, anzi, non era una musica, piuttosto un suono, una frequenza vibrante che riempiva lo spazio."



giovedì 6 giugno 2013

mercoledì 5 giugno 2013

Ricordi...

A volte, quando sono sola, prima di addormentarmi fisso il soffitto e lascio la mente vagare. Penso al passato, a ricordi sfumati nel tempo. E spesso cado vittima di pensieri dolorosi. Attimi che forse sarebbe meglio dimenticare. Persone che non avrei dovuto riportare a galla. Nonostante tutto, non riesco a spegnere quegli attimi, quei pensieri. Allora cerco delle tracce, cerco di capire se quelle persone esistano ancora, e mi chiedo se loro facciano lo stesso con me.
Forse, nel tempo, anch’io sono diventata un ricordo sbiadito e lontano o, ancora peggio, qualcosa da dimenticare, da cancellare del tutto. Non lo so e forse non potrò mai saperlo.

Il fiume di ricordi mi porta via; per un po’ agonizzo, mi lascio travolgere... poi mi sveglio. Mi giro dall’altro lato, spengo la testa e dormo.